Transizioni

Cinema, territori, frontiere, riposizionamenti

 Sassari e Cagliari, dal 18 ottobre al 21 Novembre 

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA - I edizione

 

 Transizioni è la prima edizione di una rassegna cinematografica che si terrà tra Sassari e Cagliari dal 18 ottobre al 21 novembre, ideata e organizzata da 4CaniperStrada e L’Ambulante con la direzione artistica di Gaetano Crivaro, con il patrocinio del Comune di Sassari, la partnership della Società Umanitaria - Cineteca Cineteca Sarda e dell’Università di Sassari - Dipartimento di Scienze Politiche.

Un percorso di incontri e proiezioni che segue il filo rosso della transizione, intesa come passaggio di stato, cambiamento che coinvolge tanto i protagonisti dei racconti quanto i luoghi, gli sguardi e la posizione degli autori nei film. Visioni che, in questa prima edizione, raccontano da molteplici punti di vista le migrazioni internazionali, le frontiere europee, la ricerca della libertà, i territori di accoglienza e le società multiculturali.

Sei film e sei incontri con autori, registi, associazioni, esperti e produttori con l’intento di dialogare intorno a temi di attualità e linguaggi del cinema in un percorso di confronto e scambio che intende coinvolgere un ampio pubblico. La rassegna si apre il 18 e 19 ottobre con la presentazione da parte degli organizzatori del ciclo di incontri, della loro visione e dell′approccio al Cinema in rapporto ai territori. Il primo incontro si apre con il progetto Video Partecipativo Sardegna, un’esperienza di cinema di partecipazione che anticipa il documentario “Les Sauteurs”, girato nelle montagne di Gurugu alla frontiera tra Spagna e Marocco, da uno dei migranti che vive ai piedi del monte.

Tra gli ospiti che interverranno nella rassegna: Serena Gramizzi di BO Film, una casa di produzione indipendente che introdurrà il film “Un Paese di Calabria” sull’esperienza di accoglienza a Riace; il regista Antonio Martino, con il film “Black Sheep”, girato in zone di conflitto come la Libia; Antonello Zanda, direttore del Centro Servizi Culturali della Società Umanitaria - Cineteca Sarda di Cagliari; Alessandro Penta, giovane regista che presenta a Cagliari il progetto “Il Vello d’oro”, nato da un laboratorio teatrale in Basilicata in una comunità per minori, l’associazione (S)cambiare con il progetto IncontrARTI, Alessandra Marchi e Patrizia Manduchi del Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni, Università di Cagliari e infine Monica Macchi di FormaCinema che interverrà a Sassari alla proiezione del film “Zanj Revolution” il 24 ottobre, con un incontro dal titolo “Il superamento della frontiera nell’immaginario filmico mediorientale”. La rassegna chiuderà a Sassari il 21 novembre alle 20 con un cineapertitivo presso l’Ultimo Spettacolo, con la proiezione del film Radio Migrante, di Gaetano Crivaro e Emanuele Milasi, prodotto da Ram Film, un viaggio in musica per le strade di una città del Sud Italia.

Le proiezioni si terranno a Cagliari presso la Cineteca Sarda, in viale Trieste 126 alle ore 20 e a Sassari presso l’Aula Rossa del Dipartimento di Scienze Politiche in viale Mancini 5 alle ore 18.

 Per informazioni e contatti: 4caniperstrada@gmail.com - gliambulanti@gmail.com

 Si allegano locandina e sinossi dei film.

LOCANDINA    SINOSSI DEI FILM


PROGRAMMA

18 OTTOBRE ORE 20, CAGLIARI 

19 OTTOBRE ORE 18, SASSARI

_Presentazione della rassegna a cura de L’Ambulante e 4CaniperStrada 

Nako - La terra, estratto del documentario di K. H. Beyla, L. Manka, A. A.Hashi, 12’, Italia, 2016

L’esperienza del progetto Video Partecipativo Sardegna

 _Attraversare frontiere, riposizionare lo sguardo 

Les Sauteurs di  M.SiebertE. WagnerA. B. Sidibé, 80′, Danimarca, 2016

 Presentano: direttore artistico Gaetano Crivaro (L’ambulante), Fabian Volti (4CaniperStrada) e Stefania Muresu (VIDEO PARTECIPATIVO SARDEGNA), Antonello Zanda (direttore del Centro Servizi Culturali della Società Umanitaria - Cineteca Sarda di Cagliari).

Incontro con Alessandra Marchi e Patrizia Manduchi - Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni, Università di Cagliari

 

24 OTTOBRE ORE 18, SASSARI

_Il superamento della frontiera nell’immaginario filmico mediorientale 

ZANJ REVOLUTION (Thwara Zanj) di Tariq Teguia, 116′, Algeria, Francia, Libano, Qatar, 2013

Introduzione di M. Macchi (Formacinema)

 Presenta: Stefania Muresu, Interviene Monica Macchi(FormaCinema)


25 OTTOBRE ORE 20 CAGLIARI

_Incontri di  territori attraverso le arti 

Il vello d’oro - di Alessandro Penta, 44’, Italia, 2017

Incontro con l’autore e con l’associazione (S)cambiare. 

Coordina: Margherita Pisano

Ospiti: Alessandro Penta (regista) -  (Ass/Scambiare - progetto Incontrarti) (altri in definizione)

 

8 NOVEMBRE ORE 20, CAGLIARI

9 NOVEMBRE ORE 18, SASSARI

_Vivere nel conflitto. Filmare il conflitto 

The Black Sheep – di Antonio Martino, 70’, Libia, 2016

incontro con l’autore

COORDINA: Gaetano Crivaro

Ospite: Antonio Martino (regista)

 

15 NOVEMBRE ORE 20, CAGLIARI

16 NOVEMBRE ORE 18, SASSARI

_Raccontare luoghi che cambiano 

Un Paese di Calabria, di Shu AielloCatherine Catella, 91’, Italia, 2016.

Incontro con la produttrice, Serena Gramizzi (BO Film) 

COORDINA: Gaetano Crivaro

Ospiti: Serena Gramizzi (BO Film, produttrice)


21 NOVEMBRE ORE 20, SASSARI - presso L’Ultimo Spettacolo, Corso Trinità 161

_Cineaperitivo di chiusura 

Radio Migrante, di Gaetano Crivaro ed Emanuele Milasi, 48’, Italia, 2016

 _______________

 

Nota direzione artistica 

Wikipedia scrive che transizione deriva dal latino Transitionem, transire, passare. Una parola che indica un passaggio da una condizione all’altra, da una situazione all’altra. Una parola che implica un percorso che permetta un cambiamento di stato, un passaggio di condizione, un rovesciamento di una prospettiva, di uno sguardo, ma anche una metamorfosi possibile. Sta qui, probabilmente il senso di questa rassegna. Pensata come un luogo di confronto e scambio, come un percorso di appuntamento in appuntamento, più che come una serie di appuntamenti e proiezioni, un percorso che a partire dai film coinvolga in questa transizione il pubblico inteso in un senso ampio. Sei film, che in questa prima edizione hanno un filo comune, la migrazione, raccontata nei diversi stadi di questo passaggio di stato. Sei film che si pongono di fronte a questo fenomeno in una forma personale, dove di volta in volta, di film in film, anche l’autore è parte di una transizione. Sei film molto diversi tra di loro in quanto è forte la componente autoriale, di sguardo e prospettiva. Sei film dichiaratamente politici non per via del tema, quanto per la loro forma, per il linguaggio incline alla transizione, al cambiamento della prospettiva, dello sguardo di chi filma, di chi è filmato e di chi guarda il film.

 

 Ideatori e organizzatori: 

L’ambulante è un laboratorio di ricerca che sperimenta l’interazione fra arti visive, territori, città e abitanti attraverso iniziative culturali, di ricerca urbana e di produzione artistica. L’ambulante si immerge nei territori per costruire con essi processi in divenire proponendo diverse modalità di lettura e rappresentazione della contemporaneità. L’intento è quello di sviluppare narrazioni tese “ad una drammaturgia dell’implicazione” più che ad “un compito di esplicazione”.

https://lambulante.org/

 4CaniperStrada è un collettivo di fotografi, filmmaker e ricercatori sociali, autori di progetti per reportage, documentari e ricerche visuali, in cui la fotografia e il video diventano strumenti di narrazione e rappresentazione di storie quotidiane e di comunità. Il linguaggio audiovisivo è il nostro mezzo di incontro con persone, luoghi e storie per produrre racconti del reale. Per un cinema indipendente produciamo progetti per film documentari, lungometraggi e cortometraggi, video partecipativo, proponendo narrazioni inedite e nuovi sguardi dalla società contemporanea.

http://www.4caniperstrada.org/produzioni/

 

 

    Associazione Culturale 4Caniperstrada

Centro servizi culturali Società Umanitaria - Viale Trieste 118, 126 - Cagliari - Tel. 070 278630 - cinetecasarda@gmail.com