Baby Films
presenta
LUSSU
un film di
Fabio Segatori
con
Renato Carpentieri,
Galatea Ranzi
e
Giacomo Fadda
Carolina Signore
nel ruolo di Emilio e Joyce da giovani
e con
(in ordine alfabetico)
Giuseppe Boy, Giuseppe Capodicasa, Simone Di Mauro, Andrea Dugoni,
Vanni Fois, Clara Schwartzenberg, Michelangelo Zanghì
prodotto da
Paola Columba & Fabio Segatori
per Baby Films srl
con il sostegno di
Ministero Italiano della Cultura
Regione Sardegna, Sardegna Film Commission
Regione Sicilia, Sicilia Film Commission
Fondazione di Sardegna
e la collaborazione di
AAMOD, Cineteca Sarda, Archivio Emilio e Joyce Lussu
trailer: https://www.youtube.com/watch?v=DaA2lql4BXY


LUSSU scheda tecnica
durata 52′
anno di produzione Italia, 2021
formato 2K, 16/9, Colore & B/N
scritto, diretto e montato da FABIO SEGATORI
fotografia MAURIZIO ABIS
FABIO VITA
scenografia CINZIA MUSCOLINO
costumi PAOLA TOSTI
consulente ai costumi STEFANIA GRILLI
assistente ai costumi SALVATORE ARESU
GIOVANNA MAULLU
trucco e parrucco SIMONA PALMA
FRANCESCO PAOLO CATALANO
suono presa diretta EMANUELE PUSCEDDU
PIERO FANCELLU
assistente alla regia FEDERICO SAGHEDDU
supervisione al montaggio UGO DE ROSSI
assistente al montaggio LUCA STRANEIRO
musiche originali FABRIZIO BONDI
brani musicali aggiunti PIERPAOLO MELONI
VFX supervisor PIERFILIPPO SIENA
produzione esecutiva PAOLA COLUMBA
organizzazione (Sardegna) GIOVANNI PISCHEDDA
produttore esecutivo (Sicilia) GIGI SPEDALE
prodotto da PAOLA COLUMBA &
FABIO SEGATORI
per BABY FILMS

LUSSU sinossi

Eroe di guerra e pacifista, Emilio Lussu riceve 4 medaglie al valore militare e
racconta l’assurdo massacro della Grande Guerra in “Un anno sull’altopiano”.
Fonda il Partito Sardo d’Azione nel 1921. Eletto onorevole, combatte il Fascismo
che lo spedisce al confino, a Lipari. Da qui, nel luglio del 1929, scappa su un
motoscafo assieme a Carlo Rosselli in Francia dove rimarrà fino al 1943. Con
Rosselli fonda a Parigi "Giustizia e Libertà", la prima organizzazione antifascista.
A Ginevra conosce la giovanissima Joyce Salvadori: è amore a prima vista. Ma
devono separarsi perché Lussu è braccato dai servizi segreti fascisti e non può
avere relazioni stabili. Mentre partecipa alla Guerra Civile Spagnola deve rientrare
a Parigi per i funerali di Rosselli, ucciso dai Cagoulards su mandato dell′OVRA.
Joyce non si rassegna, non vuole perderlo: lo raggiunge a Parigi e lo convince
che, insieme, possono passare inosservati. Si spostano a Marsiglia, controllata
dalla Gestapo, per organizzare l’espatrio di decine di antifascisti con i passaporti
falsificati da Joyce. Dopo la caduta di Mussolini, Lussu rientra in Italia. È artefice
della fusione tra G&L e Partito d′Azione. È ministro nei governi Parri e De Gasperi.
S′iscrive al PSI, ma non condivide la politica del centro-sinistra e fonda il PSIUP.
Sempre più isolato, si ritira dalla politica.
LUSSU racconta l’avventurosa vita di un uomo che si è sempre battuto per la
libertà, ma è anche la storia di un grande amore: quello con Joyce Salvadori,
compagna di una vita, anche lei partigiana, scrittrice, attivista per i diritti delle
donne e per i paesi in via di sviluppo.
LUSSU nota di regia
M′interessava raccontare questa storia come un film d′avventura. Dove tutto è
vero, però. E così ho ripreso gli attori in studio per poi inserirli in digital
compositing all′interno di repertori d′epoca provenienti dagli archivi di tutto il
mondo; ma non dall′Istituto Luce. I cinegiornali prodotti dal regime fascista erano
impropri per raccontare la vita degli esuli.
Penso che il pensiero/azione di Emilio Lussu (schematizzando: federalismo, pari
opportunità, giustizia, pace, libertà) sia una traccia molto stimolante per il futuro
della cultura democratica.
Penso che ruoti tutto intorno al rapporto tra Etica e Politica.
Emilio Lussu è stato un politico che non ha mai anteposto i suoi interessi
personali al bene collettivo: una storia incredibile per le giovani generazioni.
Il film è dedicato a loro. Perché le storie se non si raccontano non esistono.


Baby Films
Via Conca d’oro 300 F - 00141 Roma - tel/fax +39-06-8864-1173 cell. +39-331-207-4702
babydistribuzione@gmail.com


FABIO SEGATORI

Regista e produttore, negli ultimi anni sta lavorando a documentari culturali con
un approccio spettacolare ed emotivo, mutuando soluzioni espressive e
tecnologiche dal cinema d’azione. Ha diretto, tra l′altro, Hollywood Flies con Brad
Renfro e Vinnie Jones, girato in America e distribuito in 38 paesi, Terra Bruciata
con G.Giannini, R. Bova, M.Placido distribuito da Warner Italia. A Hollywood ha
coprodotto il thriller The Ghostmaker distribuito in 18 paesi. Ha realizzato 20
documentari, tra cui I Gladiatori del Calcio, trasmesso in 104 paesi, oltre a ritratti
di Werner Herzog, Tsui Hark, Enzo G. Castellari e a un’inchiesta sugli Italiani a
Hollywood.
Il suo ultimo documentario, Guerrieri è andato in onda su RAI 3, SKY ARTE ed è
disponibile su RaiPlay.
Il documentario Femminismo! di Paola Columba, Menzione Speciale ai Nastri
d’Argento 2017, da lui prodotto e montato, è stato presentato in 45 città ed è
disponibile su Raiplay.


Pressbook   Comunicato stampa

Centro servizi culturali Società Umanitaria - Viale Trieste 118, 126 - Cagliari - Tel. 070 278630 - cinetecasarda@umanitaria.it