IL TRIONFO DELLA VITA
 (1922) di Antonio Gravina 
con il tenore cagliaritano Piero Schiavazzi

DALLE ORE 9:00 DI  SABATO 18 APRILE 2020
SULLA PIATTAFORMA SARDINIA MEDIA

Disponibilità gratuita fino al giorno venerdì 24 aprile

 

La Società Umanitaria – Cineteca Sarda della Sardegna (Cagliari, Carbonia e Alghero), presenta sulla piattaforma di Sardinia Media IL TRIONFO DELLA VITA (1922) di Antonio Gravina interpretato dal tenore cagliaritano Piero Schiavazzi, secondo appuntamento di un programma di film del patrimonio della memoria storica audiovisiva dei sardi custodito nell’Archivio della Cineteca Sarda . Per una settimana intera, DA SABATO 18 FINO A VENERDÌ 24 APRILE, il film sarà visibile gratuitamente nella piattaforma (link: https://sardinia.media) a cui si può accedere registrandosi senza costi. Il film sarà in rete dalle ore 9.00 del giorno sabato 11 aprile. L′iniziativa rientra nell′ambito delle attività previste dalla Cineteca Sarda per venire incontro al pubblico sardo in questo momento di forte disagio causato dal Covid-19, garantendo in questo modo visibilità all′immenso patrimonio audiovisivo che custodisce.

La Cineteca Sarda della Società Umanitaria ha acquisito e restaurato l’unica copia ritrovata del film ”Il trionfo della vita” (1922), interpretato dal tenore cagliaritano Piero Schiavazzi e diretto da Antonio Gravina. Si tratta di un opera importante per la memoria storica audiovisiva della Sardegna, l’unica testimonianza reperita dell’attività cinematografica di questo poliedrico artista.

“Il trionfo della vita” fu l’ultima interpretazione cinematografica di Piero Schiavazzi. È un film melodrammatico che racconta l’amore tra una giovane dattilografa e il padrone di una fabbrica ed è articolato in un prologo e tre parti: Il trionfo dell’amoreil trionfo del male e il trionfo della vita. Il film fu distribuito in tutta Italia e dopo la prima a Roma nel gennaio 1923 uscì a Cagliari nel giugno dello stesso anno con grande successo di pubblico. La copia positiva in supporto in nitrato infiammabile, conservata da un privato in uno studio cinematografico, è stata ceduta alla Cineteca Sarda, che l’ha restituita al pubblico sardo ed in particolare ai concittadini cagliaritani.

Piero Schiavazzi (1875-1949) girò diversi film muti, spaziando dal romanzo all’enfasi del melodramma. Il suo primo film Il bastardo (1915, soggetto da Alessandro Dumas padre, regia di Emilio Graziani-Walter) fu girato a Milano e presentato l’anno dopo a Cagliari con grande successo, a testimonianza della popolarità di questo artista e del legame con la sua città che ancora oggi è molto forte e sentito dai cagliaritani. Seguirono altri film: “La morte del duca d’Ofena” (1915, soggetto da Gabriele D’Annunzio, regia di Emilio Graziani-Walter e Alfredo Robert), “L’ombra di un trono” (1921, regia di Carmine Gallone) e “Il trionfo della vita”.

 

IL TRIONFO DELLA VITA

Italia, 1922

Regia di Antonio Gravina

Soggetto: Alfonso de Marchis

Interpreti: Elsa D’Auro (Renata), Pietro Schiavazzi (Carlo Bonaldi), Antonio Gravina (Luciano Pratesi)

Fotografia: b/n, C. Luigi Martini

Prod.: Gravina film, Roma-Cagliari

Durata: 60′

 

 

 
 
 
 

Centro servizi culturali Società Umanitaria - Viale Trieste 118, 126 - Cagliari - Tel. 070 278630 - cinetecasarda@umanitaria.it